Addio al caldo: preparatevi ai temporali. Ecco le ultime previsioni (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Un‘estate decisamente rovente, questa che sta volgendo al termine, con termometri impazziti che hanno segnato e oltrepassato i 40 gradi. Temperature decisamente insopportabili, anche per gli amanti della bella stagione.

Gli appassionati della tintarella, quelli che, come lucertole, trascorrono il loro tempo sui teli mare per raggiungere la tanto agognata carnagione dorata, si sono dovuti arrendere.

Per il ciclo “quando è troppo è troppo”, sono in tanti coloro che, dopo notti da sudario, malori all’ordine del giorno, senso si spossatezza perenne, si auspicano l’arrivo di un pochino di pioggia e di quell’arietta in grado di apportare del refrigerio.

Abbiamo visto, sinora, un’Italia sotto le morse degli anticicloni africani, che hanno creato cappe di afa, caldo torrido e umidità, davvero allarmanti, così come allarmanti sono le condizioni del nostro pianeta.

Sempre più spesso, a causa dei cambiamenti climatici, si assiste a fenomeni, un tempo rari, ma oggi in grado di seminare il panico. C’è da fare i conti con la siccità, con gli ingenti danni alle colture, con gli incendi, con le alluvioni e le piogge torrenziali.