“Accadrà tra Natale e Capodanno”. La profezia Maya (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Il Natale è passato e mancano davvero una manciata di ore alla fine del 2022 e a Capodanno; ragion per cui è tempo di tirare le somme e di lasciar spazio, per chi ci crede, alle profezie. Ne esistono di ogni e, da tempo immemore, hanno un fascino irresistibile

Tutto ciò che ha una certa aurea di mistero attrae, innescando curiosità che non si placano, nonostante lo scorrere dei secoli, specie se si tratta di profezie piuttosto inquietanti e funeste.

La paura è insita nell’uomo per cui, anche la sola idea che possa succedergli qualcosa di grave o, peggio ancora, di fatale, lo attanaglia. E’ questione di crederci o meno, ma ricordate la profezia Maya cosa prevedeva per il 2012?

Da allora sono trascorsi diversi anni, eppure, in tanti hanno ancora in mente cosa era stato previsto da questo grande popolo, giunto da Nord intorno al 2000 a.C, che abbandonò lo stile di vita nomade, stanziandosi nell’area compresa tra lo Yucatan (Messico) e l’odierno Guatemala.

Provetti matematici e astronomi, i Maya avevano un forte rapporto con le divinità celesti, frutto di una conoscenza all’avanguardia dell’astronomia, ricavando premonizioni su eventi atmosferici ed eventi futuri. Vediamo, dunque, quali sono le previsioni di questo grande popolo tra Natale e Capodanno.