21enne pensava fosse eruzione cutanea e invece arriva la terribile diagnosi dei medici (2 di 2)

Ascolta questo articolo

La ragazza che vedete in foto si chiama Juliana Pascarella, ha 21 anni, vive in Virginia e la sua storia è diventata virale dopo che la stessa ha condiviso su Tik Tok un video davvero sconvolgente, che oggi vanta più di 2 milioni di visualizzazioni e centinaia di migliaia di like.

La sua esperienza è raccapricciante in quanto la giovane credeva di avere semplicemente un’eruzione cutanea e ha rischiato di morire proprio per la sua erronea sottovalutazione del sintomo. “È importante parlare della propria salute se si pensa che qualcosa non va, piuttosto che metterlo da parte”. Questo quanto da lei dichiarato per far si che giovani e adulti che, magari, si imbatteranno nel suo contributo, possano farne tesoro.

La vita è una e se ne capisce il valore quando la si sta per perdere. Per scongiurare che questo accada, la salute viene prima di tutto. Il suo calvario è iniziato ad aprile scorso, in un tranquillo giorno di primavera. Ha accusato prima una fortissima spossatezza cronaca, un offuscamento della vista, oltre a nausea e vertigini. A questi sintomi iniziali si sono aggiunti, poi, dei piccoli puntini rossi sulle gambe e sulle labbra.

Nulla di preoccupante, ha pensato Juliana, convinta che si trattasse di una semplice eruzione cutanea e della tipica stanchezza da cambio stagione. Tutto ad un tratto, quello che reputava un problema passeggero, di poco conto, all’improvviso si è aggravato in un modo davvero preoccupante. I sintomi, continuando ad essere sempre più invalidanti, l’hanno costretta ad un ricovero ospedaliero.

Nel nosocomio i medici l’hanno rivoltata come un calzino, per capire la causa di tutto il suo malessere. La diagnosi è stata una doccia fredda: era affetta da ITP, trombocitopenia immune, una rara malattia del sangue, che si manifesta con un numero ridotto di piastrine ed emorragie viscerali gravi. Juliana avrebbe potuto avere un‘emorragia cerebrale potenzialmente fatale. Grazie alla corsa in ospedale, ha fatto in tempo a salvarsi. Dopo la sua terribile esperienza, conclusasi per fortuna in positivo, la 21enne ha deciso di divulgare, attraverso i social, quanto le è accaduto e soprattutto rivolgere un forte invito agli utenti a non trascurare il loro stato di salute.

Scopri altre storie curiose