Xerostomia, 7 facili consigli per curare i sintomi della bocca secca (1 di 2)

Xerostomia, 7 facili consigli per curare i sintomi della bocca secca

La secchezza delle fauci è spesso un problema sottovalutato, almeno finché non peggiora fino a causare la mancanza della salivazione della lingua. Il nome medico di questa condizione è  xerostomia. Spesso è causata dall’assunzione di alcuni tipi di farmaci, come effetto collaterale.
Ma può essere anche una conseguenza di cattive condizioni igieniche orali. Quindi non prendere alla leggera questi sintomi che potrebbero evolversi senza che tu te ne accorga.

Xerostomia, 7 facili consigli per curare i sintomi della bocca secca

Lla xerostomia può verificarsi anche a causa di stress e disidratazione. Le tue ghiandole salivari possono smettere di produrre abbastanza saliva da tenere idratato il tuo palato.
Secondo gli studi, ci sono almeno 400 farmaci che sul foglietto illustrativo indicano la xerostomia tra i possibili effetti collaterali. Spesso si tratta di antidepressivi o antidolorifici. Se noti questi sintomi dovresti rivolgerti al tuo medico affinchè ti prescriva un farmaco equivalente.

Xerostomia, 7 facili consigli per curare i sintomi della bocca secca

La xerostomia può aiutare anche la formazione di carie . Quando non hai abbastanza saliva, infatti, non puoi neutralizzare acidi e batteri che ingerisci insieme al cibo.
La secchezza delle fauci può essere anche il segnale di un’infezione fungina e della candidosi. In questi casi potresti avere alitosi e difficoltà a deglutire.
Ma potrebbe essere anche un problema più difficile da risolvere come il danneggiamento delle ghiandole salivari.
Se sei costretto a convivere con questo fastidioso problema, ecco a te 7 semplici consigli per curare i sintomi della bocca secca: