Vita da principessa, che fatica! Ecco 6 cose per le quali è meglio essere normali (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Vita da principessa, che fatica! Ecco 6 cose per le quali è meglio essere normali

La vita di una principessa, se vista dall’esterno, può sembrare meravigliosa. E per certi versi lo è senz’altro, di questo non ne dubitiamo affatto: avere ogni giorno tutto ciò che si può desiderare, unito all’amore incondizionato della gente, senza nemmeno il peso di dover effettivamente governare una nazione…dove bisogna mettere la firma? Al di là di questo però ci sono alcune regole alle quali la famiglia reale deve sottostare, che potrebbero non essere simpatiche a tutti. La prima, in tema di firme, riguarda proprio gli autografi: nessun membro della Royal Family è autorizzato a rilasciarne. Il motivo? L’ossessione della regina Elisabetta II, la quale teme che qualcuno possa usare quelle firme contro la famiglia reale.

Vita da principessa, che fatica! Ecco 6 cose per le quali è meglio essere normali

Anche l’alimentazione di una principessa è rigidamente controllata, in particolare – per quel che riguarda i reali inglesi quantomeno – è risaputo che determinati alimenti non possano fare parte della sua dieta nemmeno se ne va pazza. Tra questi vi sono ostriche, cozze e vongole, severamente vietate senza eccezioni. Ma per qualche ragione una principessa non può godersi una bella impepata di cozze neanche se lo chiede disperatamente? Regole britanniche: dacché i molluschi sono responsabili di molti intossicazioni ed avvelenamenti, si è deciso di vietarli alla famiglia reale.

Vita da principessa, che fatica! Ecco 6 cose per le quali è meglio essere normali

Cosa dire poi degli smalti e di tutta quella gamma di prodotti che le donne normalmente usano per decorare le unghie? No, no e ancora no: la principessa inglese non può fare uso di quelle sostanze. L’unica eccezione è rappresentata dagli smalti con colori della stessa tonalità della pelle: tutto il resto è vietato.