Una tragica storia ma con un finale meraviglioso! (1 di 2)

Una tragica storia ma con un finale meraviglioso!

Durante una scampagnata in famiglia, delle coppie di genitori con bambini di riuniscono e decidono di trascorrere una domenica in montagna. Mentre i genitori sono occupati a sistemare la tenda, a preparare il pranzo e a sistemare gli oggetti, i bambini si divertono insieme.

Erza è un bambino di 3 anni e i suoi genitori lo controllano con attenzione ma, durante un momento di distrazione, sua mamma si gira e non lo vede.

Una tragica storia ma con un finale meraviglioso!

Lo chiama e non risponde così chiede aiuto agli altri e tutti si mettono alla ricerca del piccolo, tutte le persone presenti sul posto provano a cercare il piccolo Erza ma niente. Così chiamano i soccorsi e la polizia e sono in 200 a cercarlo.

Erza non si trova, così un vicino di casa della famiglia raggiunge il posto dove il bimbo è scomparso con il suo cane che è ben addestrato alle ricerche e Erza ci gioca spesso, si conoscono bene.

Una tragica storia ma con un finale meraviglioso!

Il cane inzia ad annusare il terreno, si fa un giro per fatti suoi e non si ferma. Il proprietario spiega che se continua a proseguire il suo percorso è un buon segno, così i genitori di Erzia e i soccorritori lo seguono. Ad un certo punto, il cane si ferma e si siede. Rimane fermo ed aspetta il suo padrone, poi si stende completamente per terra. Qualcuno ha pensato che si fosse stancato ed invece no, quello era esattamente il punto in cui il bambino poteva trovarsi.