Un uomo affronta il farmacista che aveva offeso sua moglie. Ma non immaginava di sentire questa spiegazione! (2 di 2)

Un uomo affronta il farmacista che aveva offeso sua moglie. Ma non immaginava di sentire questa spiegazione!

Dal momento che il suo ritardo ormai era ingiustificabile, ha dovuto rompere il vetro della finestra di casa per riuscire ad entrare e prendere le chiavi dell’auto. Per riuscire a recuperare un po’ di ritardo l’uomo ha superato ogni limite di velocità e si è accorto del flash di un autovelox: aveva preso quindi anche una multa per eccesso di velocità.

Ma non solo. Pochi km prima di arrivare al negozio, infatti, si era bucata pure la ruota della macchina ed ha dunque lasciato l’auto in sosta ed ha deciso di farsela a piedi fino in farmacia.

Un uomo affronta il farmacista che aveva offeso sua moglie. Ma non immaginava di sentire questa spiegazione!

Quando è arrivato sul posto, davanti la farmacia c’erano già tante persone in fila e subito dopo aver aperto il locale, il telefono ha iniziato a squillare incessantemente. L’uomo aveva deciso di ignorarlo per un po’ per riuscire a smaltire la coda e servire i clienti arrabbiati per il suo ritardo.

Mentre stava dando il resto ad un cliente, gli sono cadute pure tutte le monetine per terra e, dopo essersi chinato per raccoglierle, non accorgendosi che aveva lasciato il cassetto del gas aperto, ha sbattuto la testa violetemente facendosi molto male.

Un uomo affronta il farmacista che aveva offeso sua moglie. Ma non immaginava di sentire questa spiegazione!

Il telefono continuava a suonare e dunque ha pensato che si trattasse di qualcosa di grave. Era proprio la moglie dell’uomo che chiedeva al farmacista come poter usare il termometro rettale.

L’uomo dunque le ha spiegato in modo gentile come utilizzarlo ed è stato in quel momento che la donna ha cominciato ad inveire chiudendo la cornetta del telefono. Probabilmente non aveva gradito la spiegazione dell’uso del termometro rettale che le aveva dato il farmacista. In quel momento il marito non ha potuto che dargli ragione ed anzi gli ha chiesto scusa per l’accaduto.

Scopri altre storie curiose