Ti svegli ogni notte sempre alla stessa ora? Ecco cosa potrebbe significare (1 di 3)

Ti svegli ogni notte sempre alla stessa ora? Ecco cosa potrebbe significare

Recentemente ti sei svegliato più o meno alla stessa ora ogni notte? Bene, secondo la Medicina Tradizionale Cinese (MTC), quel tempo potrebbe significare uno squilibrio in un sistema di organi specifico. La teoria TCM crede che il nostro benessere spirituale e la salute fisica siano direttamente collegati ai sistemi e ai ritmi interni, che aiutano a governare le nostre funzioni corporee.

Mancanza di sonno: effetti della privazione del sonno

Sappiamo tutti che dormire bene è fondamentale per il tuo corpo per regolare e funzionare correttamente, ma quanto è importante dormire?

Ti svegli ogni notte sempre alla stessa ora? Ecco cosa potrebbe significare

A breve termine, la mancanza di sonno adeguato può influenzare il giudizio, l’umore, la capacità di apprendere e conservare le informazioni e può aumentare il rischio di incidenti gravi e lesioni.

La ricerca ha dimostrato che anche alcuni giorni di interruzione del sonno possono causare:

Aumento di peso

Aumento dell’apporto calorico e dell’appetito

Infiammazione aumentata (e marcatori infiammatori)

Aumento della pressione sanguigna

Aumento dei livelli di cortisolo (un ormone dello stress)

Aumento dei livelli di zucchero nel sangue e dell’insulina

Il deterioramento del sonno a lungo termine può portare a una serie di problemi di salute tra cui obesità, diabete, malattie cardiovascolari e persino mortalità precoce.

Ti svegli ogni notte sempre alla stessa ora? Ecco cosa potrebbe significare

La medicina occidentale (alias medicina tradizionale) usa il termine “ritmi circadiani” per descrivere questi processi e i cambiamenti che avvengono internamente in risposta al nostro ambiente. Anche se non è chiaro al 100% su tutti i dettagli e le ragioni alla base del perché i nostri ritmi hanno determinato effetti, stiamo lentamente iniziando ad esplorare la relazione tra le interruzioni di questi ritmi e lo sviluppo della malattia.