Ti meriti qualcuno che scelga te e ti metta al primo posto, in qualsiasi circostanza. (1 di 2)

Ti meriti qualcuno che scelga te e ti metta al primo posto, in qualsiasi circostanza.

Se in ogni lingua del Mondo esiste il verbo ‘arrendersi’ vuol dire che alzare bandiera bianca, per usare un termine più metaforico, è nella natura umana. Non siamo perfetti, non siamo invincibili e a volte, in una situazione qualsiasi, preferiamo defilarci e smettere di lottare. Arriviamo alla conclusione che certe cose non fanno per noi. Non proviamo ad alzare la testa e a continuare a combattere. Ma questa inclinazione deve cambiare: non bisogna mai accontentarsi nella vita. Non ce lo meritiamo.

Ti meriti qualcuno che scelga te e ti metta al primo posto, in qualsiasi circostanza.

A volte è il cervello, altre volte il cuore, a suggerisci di dire ‘basta’ quando siamo in una situazione che presenta troppi ostacoli e quindi arriviamo alla conclusione che è meglio lasciarla andare. Certo, ci togliamo un peso dalla nostra mentre, ma è altrettanto vero che molte persone, specialmente quelle più sensibili, sentono la propria autostima che si abbassa ogni volta che rinunciano a qualcosa a causa dei propri limiti.

Ti meriti qualcuno che scelga te e ti metta al primo posto, in qualsiasi circostanza.

Però i limiti, come dice qualcuno, sono illusioni. Sono un prodotto della mente umana. E secondo molto psicologi, i limiti che una persona si pone sono colpa… di un’altra persona! Quei soggetti che abbiamo incontrato nella nostra vita che ci hanno detto che non meritiamo più di quello che abbiamo; che ‘bisogna sempre accontentarsi’; quelle persone che non hanno grandi aspirazioni; che hanno un’immaginazione limitata e non si pongono obiettivi ambiziosi.