Spedire lettere di San Valentino alla tua cotta segreta può essere considerata una molestia (2 di 2)

Ascolta questo articolo

Spedire lettere di San Valentino alla tua cotta segreta può essere considerata una molestia

Ma c’è anche chi ha celebrato questa ricorrenza proprio come il giorno dedicato agli amori segreti, come la sessuologa Charlotte Rose: “Se ti senti in imbarazzo o disturbato da una lettera ricevuta devi pensare che ci sono state persone che hanno aspettato mesi solo per essere in grado di presentarsi in quel giorno. Mesi dedicati, praticamente, a te. Il giorno di San Valentino e le molestie non dovrebbero essere nella stessa frase. Penso che in questo caso si è andati troppo oltre”, ha spiegato la dottoressa.

Spedire lettere di San Valentino alla tua cotta segreta può essere considerata una molestia

In molti su Twitter hanno espresso le proprie opinioni sul dibattito, la maggior parte ritenendo la questione ridicola.
Una persona ha scritto: “Oh, per favore, possiamo fermarci con tutte queste sciocchezze ora? è sempre divertente quando qualcuno si dichiara interessato a te, conservo ancora 2 lettere di San Valentino che ho ricevuto quando ero un’adolescente (ho 36 anni ora), in nessun modo mi sono sentita molestata”.

Spedire lettere di San Valentino alla tua cotta segreta può essere considerata una molestia

Un altro utente ha aggiunto: “Ma secondo la tradizione il giorno di San Valentino non era dedicato proprio alle lettere di ammiratori segreti? Tutti amano riceverne una. Molestie un par de ciufoli!”
“Ormai sembra che non possiamo parlare o interagire con nessuno per paura di” offenderli “o” molestarli, a volte basta il buon senso!”

E tu, cosa ne pensi su questa polemica? Hai mai avuto brutte esperienze a San Valentino?

Scopri altre storie curiose