Sintomi dello squilibrio ormonale: ecco quali sono e come riconoscerli (1 di 2)

Sintomi dello squilibrio ormonale: ecco quali sono e come riconoscerli

Gli ormoni sono molto importanti per il nostro organismo. Sono, infatti, dei piccoli messaggeri chimici che si trovano all’interno del nostro corpo e che istruiscono gli organi ed i vari tessuti per garantirne il corretto funzionamento.

Gli ormoni possono influire sul nostro metabolismo, sull’umore ma anche sullo sviluppo del nostro stesso corpo, sulla sua temperatura ed anche su molte funzioni sessuali.

Per questo motivo la giusta quantità di ormoni all’interno del nostro organismo è di fondamentale importanza e gli eventuali squilibri vanno trattati per tempo per evitare che possano presentarsi problemi con conseguenze ben più gravi.

Sintomi dello squilibrio ormonale: ecco quali sono e come riconoscerli

Uno dei sintomi che può farci capire che c’è uno scompenso ormonale all’interno del nostro corpo è l‘insonnia ed il sonno interrotto.

I cambiamenti ormonali, infatti, influiscono pesantemente sul nostro sonno e quindi sulla nostra capacità di poter riposare bene durante la notte. A causa di una scarsa produzione di estrogeno, infatti, si tende a dormire di meno.

Questo è quello che succede solitamente alle donne in menopausa che iniziano a soffrire di insonnia. A venire meno non sono soltanto gli estrogeni ma anche tanti altri ormoni. Bisognerà, quindi, cercare di correre ai ripari per quanto possibile.

Sintomi dello squilibrio ormonale: ecco quali sono e come riconoscerli

Anche la perdita di capelli è spesso collegata ad una mancanza di ormoni. Se, quindi, vi rendete conto che la perdita di capelli è abbastanza evidente rispetto al passato, allora sappiate che questo potrebbe essere causato da uno scompenso ormonale e sarà quindi necessario cercare di approfondire la situazione per poter porre rimedio per quanto possibile ed evitare conseguenze ben più gravi.

La quantità di ormoni all’interno del nostro organismo influisce pesantemente anche sull’aumento di peso. Se vi rendete conto, infatti, che continuate a prendere peso nonostante la vostra alimentazione non abbia subito delle alterazioni allora potrebbe essere la spia di uno scompenso ormonale.