Si pensa che siano cose da donne, ma anche gli uomini le amano! Però non diteglielo (2 di 2)

Qui giungiamo ad un tasto molto controverso, che per certi versi ha rappresentato una piccola grande rivoluzione nella battaglia tra i sessi: i prodotti di bellezza. Fino ad un paio di decenni fa, creme per il corpo, maschere per il viso, lozioni idratanti e quant’altro erano ad appannaggio quasi esclusivo delle donne, mentre gli uomini che amavano prendersi cura del loro corpo con ogni genere di intruglio, depilandosi e rifacendosi le sopracciglia, erano quasi esclusivamente limitati alla comunità gay. Ma oggi è affiorato un nuovo tipo di maschio che si frappone a mezzavia tra l’uomo d’altri tempi e la donna ossessionata dalle beauty farm: il metrosessuale.

Insomma il mondo viene spesso diviso in prodotti per uomini e prodotti per donne, ma come abbiamo appena visto spesso le due cose finiscono con fondersi l’una nell’altra, perché alla fine ognuno ha pur sempre le proprie esigenze a prescindere dal sesso d’appartenenza. L’universo delle bevande alcoliche non fa distinzione, dal momento che anche in questo caso – come accade per i profumi ad esempio – le fragranze ed i sapori vengono distinti in base a “gusti maschili” e “gusti femminili”. Ma sapete cosa? Moltissimi uomini adorano i drink che spesso gli stessi barman indicano come bevande “da donne”. D’altronde si tratta di frutta ed esplosioni di dolcezza, in fondo perché no?

Chiudiamo con l’ultima panoramica sui comportamenti considerati tipici delle donne che a tantissimi uomini proprio non dispiacciono: il farsi corteggiare. Per millenni il corteggiamento è stato visto come un atto quasi unidirezionale, nel quale era l’uomo che doveva sobbarcarsi l’onere di conquistare la donna di turno. Ma chi ha scritto che debba sempre andare così? D’altronde anche agli uomini piace ricevere tutte le attenzioni del caso!

Scopri altre storie curiose