Si diventa mamme sempre più tardi: “Il sorpasso delle quarantenni” (1 di 2)

Si diventa mamme sempre più tardi: “Il sorpasso delle quarantenni”

Nascono sempre meno bambini e le donne affrontano la prima gravidanza sempre più tardi. Sono questi i dati che sempre più spesso sentiamo quando si parla di natalità e di nuove nascite.

Contrariamente a quanto consigliano i medici, infatti, sempre più donne hanno il primo figlio intorno ai 40 anni, soprattutto nelle grandi metropoli. Secondo le statistiche le donne che hanno il primo figlio tra i 35 ed il 40 anni sono più di quelle che invece affrontano questo momento tanto importante della loro vita tra i 25 ed i 34 anni.

Si diventa mamme sempre più tardi: “Il sorpasso delle quarantenni”

Complice di tutto questi lo studio e l’ingresso tardivo nel mondo del lavoro. Oltre la metà delle nuove madri ha, infatti, conseguito una laurea, tappa che richiede anni di studio seguiti poi dal difficile cammino verso la solidità lavorativa con un ingresso nel mondo del lavoro che arriva sempre più tardi.

Con l’ultima crisi economica questi dati sono stati maggiormente accentuati ed è qui che arriva il sorpasso, con la percentuale di donne che diventa mamma per la prima volta intorno ai 40 anni.

Si diventa mamme sempre più tardi: “Il sorpasso delle quarantenni”

Un trend molto importante di cui tenere conto e che allarma non poco i medici. Gli specialisti, infatti, da sempre invitano le donne ad affrontare la gravidanza prima dei 35 anni.

Da quel momento in poi, infatti, si temono maggiori ripercussioni non solo sulla madre ma anche sul piccolo. Proprio per questo, infatti, aumentano anche i controlli a cui sottoporsi durante la gravidanza, come ad esempio la villocentesi.