Se resti da sola sei più intelligente: lo dice la scienza (1 di 2)

Se resti da sola sei più intelligente: lo dice la scienza

Negli ultimi anni sono stati pubblicati numeriosi studi su quanto il nostro corpo e la nostra mente traggano giovamento dall’avere amici su cui poter contare. Ma cosa succede a chi preferisce starsene da solo, invece? E’ davvero così triste e dannosa la solitudine? A quanto pare no, visto che ci sono anche studi scientifici che dimostrano che chi sente di non aver bisogno di compagnia è più intelligente rispetto gli altri.

Se resti da sola sei più intelligente: lo dice la scienza

Secondo la tesi formulata da due psicologi Satoshi Kanazawa 
Norman Li, rispettivamente della London School of Economics e della Singapore Management University, chi sente di poter rimanere a lungo da solo con se stesso, ha dimostrato di essere spiccatamente più intelligente rispetto chi invece preferisce circondarsi di gente. I due ricercatori scientifici hanno chiamato questo fenomeno la “Teoria della Felicità della Savana”. 

Se resti da sola sei più intelligente: lo dice la scienza

La loro tesi è stata descritta in uno studio intitolato “Country roads, take me home… to my friends: How intelligence, population density, and friendship affect modern happiness”, pubblicato sul British Journal of Psychology.

Secondo Kanazawa e Li, da tempi antichissimi, ovvero fin dall’età della pietra, gli uomini con più chance di sopravvivenza erano quelli sapevano distanziarsi dal gruppo per dedicarsi ai propri bisogni e a quelli della loro famiglia.