Restare amici di un ex è una pessima idea, ecco 7 motivi per cui non dovresti farlo (1 di 3)

Restare amici di un ex è una pessima idea, ecco 7 motivi per cui non dovresti farlo

Sei amica del tuo ex? È una pessima idea, parola di psicologi. Ecco 7 motivi

Chiudere una relazione può fare tanto male. In quei momenti possiamo provare dolore, paura, senso di colpa, rifiuto, rimorso, pietà ed anche odio per noi stessi. Quando non si riesce ad accettare la fine di un amore, si tende a pensare: “continueremo ad essere amici“. Ecco, questo pensiero è sbagliato.

Generalmente, le amicizie sono relazioni tra pari. Nella maggior parte delle separazioni, non c’è uguaglianza perché di solito un partner finisce la relazione mentre l’altro è “finito”.

Restare amici di un ex è una pessima idea, ecco 7 motivi per cui non dovresti farlo

I sentimenti sono più forti da parte della persona “finita” mentre chi ha chiuso, cerca di lasciarsi alle spalle la relazione.

La nuova “amicizia” è carica di tutte queste emozioni, così come quelle vissute quando era una storia d’amore. Sarà difficile accettare che la persona che abbiamo amato (o che amiamo ancora), stia frequentando un’altra. Invece di affrontare il dolore e guardare avanti, rimani intrappolata nell’agonia di una separazione infinita.

Restare amici di un ex è una pessima idea, ecco 7 motivi per cui non dovresti farlo

Ecco 7 motivi, secondo alcuni psicologi, per cui rimanere amici di un ex è solo una pessima idea.

Non puoi improvvisamente smettere di amare

Le persone di solito preferiscono rimanere amiche del loro ex perché non vogliono chiudere il rapporto e affrontare una nuova vita senza quella persona che ha significato così tanto per loro. Si tende a pensare che rimanere amici con un ex renderà più facile e attenuerà il colpo della rottura, ma l’errore è proprio qui.