Queste 12 condizioni degli occhi possono indicare diverse patologie (2 di 2)

La pinguecola è una macchiolina gialla che si presenta in particolare verso il lato nasale (di norma, ma non sempre) ed inizialmente ha un colore tendente al biancastro, mentre a mano a mano che il tempo passa si fa sempre più giallognola. Si tratta di un segno di invecchiamento dell’occhio tipico delle persone anziane, ma può affiorare precocemente anche nei fumatori ed in chi è stato esposto per lungo tempo ai raggi UV. La lacrimazione involontaria è invece sintomatica della secchezza del bulbo, e solo in rari casi può essere dovuta ad una paralisi del nervo facciale.

Vedere puntini neri e tremolanti nella propria visuale, come si nota in questa fotografia, potrebbe essere un sintomo di una vascolarizzazione cerebrale carente, ed anche questo è un problema tipico dell’età avanzata. Tuttavia potrebbe anche essere un segnale di diabete, nonché di problematiche circolatorie di vario genere. Una colorazione giallognola della sclera (la parte bianca dell’occhio) significa che fegato e condotti biliari stanno funzionando male e, sebbene sia frequente in età avanzata, è sempre opportuno accertare l’assenza di eventuali epatiti.

La visione sfocata è un fatto oramai molto comune, dal momento che la miopia è sempre più diffusa nelle società industriali, ma potrebbe anche essere un segnale importante di diabete non compensato. L’iperglicemia costante porta infatti forti disturbi alla vista, così come anche i forti sbalzi glicemici. In caso ad essere sfocate siano solo determinate zone invece, allora si potrebbe essere in presenza di emicrania oftalmica se il problema è accompagnato da mal di testa.

Scopri altre storie curiose