Questa famosa femminista è la tua anima gemella, in base al tuo segno zodiacale (2 di 3)

Questa famosa femminista è la tua anima gemella, in base al tuo segno zodiacale

LEONE

I Leone amano essere al centro dell’attenzione, come, diciamo, il presidente degli Stati Uniti. Ecco perché Hillary Clinton personifica meglio un Leo. Quello, e la sua spinta a riuscire e ad essere ammirato e amato (tutti i tratti della leonessa). Clinton ha completato un sacco di primati, tra cui il primo senatore femminile di New York e il primo candidato presidenziale femminile di un grande partito.

VERGINE

Le Vergine sono laboriose, impegnate nella giustizia sociale e hanno un profondo senso dell’umanità, che le rende uno dei segni zodiacali più sottilmente potenti e appassionati.

Questa famosa femminista è la tua anima gemella, in base al tuo segno zodiacale

Ecco perché Winona LaDuke è la tua partita della Vergine. Una femminista, attivista e ambientalista nativa americana, ha contribuito a fondare la rete femminile indigena nel 1985, e lavora instancabilmente per lo sviluppo sostenibile e gli sforzi di conservazione. Nel 1998, è stata nominata Donna dell’Anno della rivista della rivista, e nel 2007 è stata inserita nella Women’s Hall of Fame.

BILANCIA

Le Bilancia sono conosciute per essere socievoli e inclusivi, ed è per questo che il libro strumentale di Bell Hooks, Feminism is for Everybody, è un marchio di fabbrica. ganci, un attivista politico e teorico, è anche conosciuto per essere un oratore carismatico, al quale ogni Bilancia – il chiacchierone incantatore del segno zodiacale – può riferirsi.

Questa famosa femminista è la tua anima gemella, in base al tuo segno zodiacale

SCORPIONE

Gli Scorpioni sono appassionati e motivati ​​e sanno esattamente come raggiungere i loro obiettivi, compreso sapere come lavorare al meglio sotto i riflettori. Questo meglio riassume Emma Watson. Ha trasformato il suo potere stella in un trampolino di lancio per il movimento #HeForShe, il suo club del libro femminista, e la sua uguaglianza di genere lavora con l’U.N.

SAGITTARIO

Nel 1949 Simone de Beauvoir scrisse The Second Sex, che criticava il patriarcato e le costruzioni sociali affrontate dalle donne ed è stato pubblicizzato come “il” libro che ha aperto la strada al femminismo moderno.