Quello che dovresti sapere se ami una persona ansiosa (2 di 2)

Quello che dovresti sapere se ami una persona ansiosa

La maggior parte delle volte, la persona ansiosa, dopo essere stata “fermata”, farà un respiro profondo che sarà utile per fermare un attacco di panico. Ricorda anche che le parole più amorevoli non sempre ti aiuteranno, quindi non scoraggiarti se non ottieni la risposta che speri.

Dopo un attacco d’ansia ci si sente esausti.

Quando abbiamo avuto un attacco d’ansia o di panico e ci siamo calmati, per qualche ora o addirittura giorni possiamo apparire molto calmi. I nostri corpi è come se avessero fatto una lunga attività fisica e quindi è normale sentirsi esausti e stanchi.

Quello che dovresti sapere se ami una persona ansiosa

Non preoccuparti se il tuo partner ti sembra affaticato per qualche giorno, anche subito dopo essersi innervosito. Significa solo che la sua ansia lo ha esaurito.

Sappi che non c’è sempre una ragione per cui si manifesta l’ansia.

Le persone ansiose possono subire un attacco d’ansia o di panico anche dal più piccolo problema. Potrebbe addirittura capitare dopo aver visto un film triste, felice o anche aver ricevuto una telefonata particolare. Non sempre si capisce il motivo dell’attacco e non è necessario capirlo, basta essere consapevoli che a volte non sappiamo perché stiamo avendo un attacco.

Quello che dovresti sapere se ami una persona ansiosa

Mostra al tuo partner gentilezza, pazienza e cura.

Ricorda anche che una parola gentile come “andrà tutto bene”, “sono qui se hai bisogno di qualcosa” può essere la cosa perfetta da dire al tuo partner sapendo che è molto emotivo. Sapere che qualcuno è lì per te e si prende cura di te è un modo fantastico per evitare gli attacchi d’ansia.

Ricorda di trattare il tuo partner come una persona normale e no malata.

Soffrire di attacchi d’ansia non vuol dire essere malati, semplicemente si è più emotivi e le situazioni hanno un impatto diverso su queste persone. Non pensare di dover camminare su gusci d’uovo quando sei accanto a loro.

Scopri altre storie curiose