Quattro semplici regole per continuare a indossare i tacchi alti senza sentire dolore (2 di 2)

Quattro semplici regole per continuare a indossare i tacchi alti senza sentire dolore

Regola 2: Prestare attenzione alla distanza tra il tallone e la suola.
Più alto è il tallone, minore sarà lo spazio per la pianta del piede. Una distanza di 6 cm è considerata sicura e permette ai tuoi piedi di stare in piedi correttamente con la massima stabilità.
Probabilmente non ti aspettavi di dover usare la matematica per scegliere il tacco migliore, ma basta seguire un paio di accorgimenti. Ne vale la tua salute.

Quattro semplici regole per continuare a indossare i tacchi alti senza sentire dolore

La buona notizia è che nella maggior parte dei casi, il tallone sarà più alto di 2-4 cm.
Per trovare il tuo tacco ideale è necessario misurare l’altezza e la lunghezza della gamba (a partire dai fianchi alla pianta del piedi) e utilizzare la seguente formula: (altezza / lunghezza della gamba – 1,61) * 10. Di conseguenza, otterrai le misure per l’altezza ideale del tuo tallone. Il secondo metodo richiede invece un righello o un metro. 

Quattro semplici regole per continuare a indossare i tacchi alti senza sentire dolore

Regola 3: Non accontentarti di una taglia troppo piccola.
Spesso quando non si trova la misura adatta si ci accontenta pur di comprare un bel paio di scarpe. Ma questo è sbagliatissimo. Indossare scarpe troppo strette, oltre al dolore immediato, provoca seri danni alle ginocchia e alla schiena.

Regola 4: Scegliere il materiale adatto.
Di norma, le calzature realizzate con materiali artificiali sono molto ruvide e non si adattano alla forma del piede. Questo può provocare calli e verruche. Le scarpe più comode sono quelle realizzate in pelle scamosciata naturale.

Scopri altre storie curiose