Oltre 50 operazioni di chirurgia per assomigliare ad Angelina Jolie: il risultato non è dei migliori… (2 di 2)

Oltre 50 operazioni di chirurgia per assomigliare ad Angelina Jolie: il risultato non è dei migliori…

Certo a giudicare da queste foto, il risultato non è stato dei migliori. Eppure la giovane avrebbe insistito nel sottoporsi ad un trattamento dopo l’altro fino, secondo quanto riportato dal portale britannico The Sun, ad oltre 50 operazioni per tentare di raggiungere il suo obiettivo. Ma era poi così brutta la ragazza prima di iniziare i trattamenti? A giudicare da questa fotografia, antecedente all’inizio del percorso chirurgico, potremmo proprio dire di no: era certamente una gran bella ragazza al naturale, anche senza trucco.

Oltre 50 operazioni di chirurgia per assomigliare ad Angelina Jolie: il risultato non è dei migliori…

Ma si sa che quando la mente inizia a vacillare, difficilmente si riesce a vedersi per come si è davvero, e chissà cosa la mente della giovane le suggeriva quando lei stessa si guardava allo specchio. Fatto sta che sebbene il numero di operazioni non sia ancora confermato noto ufficialmente, quel che è certo è che molti fan della ragazza non hanno preso positivamente il suo cambiamento. La diciannovenne infatti può contare su uno stuolo di oltre 300.000 follower su Instagram, i quali non hanno mancato di commentare il risultato delle operazioni.

Oltre 50 operazioni di chirurgia per assomigliare ad Angelina Jolie: il risultato non è dei migliori…

Alcuni dei commenti sono stati fortemente negativi, altri tra i suoi follower hanno deciso di smettere di seguirla dopo questo cambiamento ed altri ancora l’hanno buttata sull’ironia, affermando che più che alla star di Tomb Raider, la ragazza ha finito con l’assomigliare ad uno dei cadaveri mummificati contenuti nelle cripte che Lara Croft si accingeva ad esplorare. Certo è che vista anche l’ossessione di Sahar per il proprio peso (ha affermato di mantenere una dieta rigorosa per non sforare i 40 chili), probabilmente la giovane avrebbe avuto bisogno di un bravo psicologo piuttosto che di un chirurgo plastico.

Scopri altre storie curiose