Ogni straordinario viaggio inizia ben prima della partenza (1 di 2)

Ogni straordinario viaggio inizia ben prima della partenza

“Chi ben comincia, è già a metà dell’opera” Questa massima della saggezza popolare è molto usata per infondere ottimismo in qualcuno che sta per intraprendere un viaggio o un percorso di vita. Ma forse andrebbe data importanza anche a ciò che viene prima della partenza. Ogni viaggio si divide infatti in tre fasi: quella in cui lo sogni, quella in cui lo vivi e quella in cui lo ricordi.

La prima fase, forse quella più eccitante, è dedicata all’immaginazione, alla pianificazione, all’ispirazione e alle aspettative. 

Ogni straordinario viaggio inizia ben prima della partenza

Se sei un viaggiatore incallito conosci bene questa sensazione. La data di partenza si avvicina e tu non riesci a far altro che pensare al tuo viaggio, chiedendoti: cosa troverò sulla mia strada? Che tipo di persone incontrerò? Questo viaggio cambierà la mia vita?
In questo mix di entusiasmo spesso si aggiungono anche ansia, paura, trepidazione. Ma anche questo fa parte del processo di crescita che può generare un viaggio.

Ogni straordinario viaggio inizia ben prima della partenza

Un viaggiatore che non ama anche questo aspetto non può veramente definirsi un viaggiatore.
Anche l’attesa è parte integrande del viaggio e se non si è disposti a viverla, probabilmente il viaggio non sarà molto avventuroso.
L’attesa è quel periodo nel quale non vedi l’ora di lasciarti tutto alle spalle e partire. Continui a guardare la tua prenotazione, i biglietti del treno…