Marito condannato a 15 anni di prigione dopo aver usato un app per beccare sua moglie che lo tradiva (1 di 2)

Marito condannato a 15 anni di prigione dopo aver usato un app per beccare sua moglie che lo tradiva

Un uomo è stato condannato a scontare un lungo periodo di prigione dopo aver usato l’applicazione Trova il mio iPhone per scoprire la moglie che lo stava tradendo, a seguito di una sentenza della corte del New Jersey.

Sean Donis, un fioraio esperto di tecnologia del New Jersey sta attualmente scontando una pena detentiva di 15 anni per avere tenuto illegalmente d’occhio la sua compagna, Nancy e il suo amante e manager, Albert Lopez. È stato anche accusato di furto con scasso per aver fatto irruzione nella casa di Lopez, riporta il New York Post.

Donis ha scoperto Lopez in compagnia della sua adorata moglie mentre stavano avendo rapporti sessuali e ha fatto due brevi registrazioni dell’accaduto.  Era stato in grado di scoprire la scena dopo aver seguito l’iPad della sua consorte, che era unito all’applicazione Trova il mio iPhone.

Gli aveva detto che sarebbe andata a cena con i suoi compagni a Elizabeth, nel New Jersey, e aveva chiesto a Sean Donis di prendersi cura del loro figlio di 5 anni mentre era via.  In realtà, è andata a visitare Lopez a casa sua nella Contea di Rockland, New York.

Marito condannato a 15 anni di prigione dopo aver usato un app per beccare sua moglie che lo tradiva

A quel punto il povero Donis ha seguito il segnale verso la casa di Lopez ed è entrato nella proprietà, dopo di che ha scoperto in maniera assolutamente brutale ciò che stava succedendo.  Donis aveva da tempo ipotizzato che la sua dolce metà stava avendo una storia d’amore tenuta nascosta con Lopez, CEO (Chief Exucitive Officer) di Gotham City Orthopaedics, per il quale era anche un supervisore responsabile. Insomma, si può ben comprendere lo stato d’animo di Donis quando ha fatto questa drammatica scoperta. Gli è letteralmente crollato il mondo addosso.