L’infedeltà maschile è determinata da un quoziente intellettivo basso, lo dimostra uno studio (2 di 3)

L’infedeltà maschile è determinata da un quoziente intellettivo basso, lo dimostra uno studio

La conclusione di questo studio è: “Gli uomini più intelligenti hanno maggiori probabilità di valutare la monogamia e l’esclusività rispetto agli uomini meno intelligenti“. Tuttavia, lo stesso risultato non è stato trovato per le donne. Il livello di intelligenza percepito non ha influito su quanto fossero infedeli.

La spiegazione di Kanazawa su questo riguarda il modo in cui le relazioni si sono evolute nel corso di centinaia di migliaia di anni.

L’infedeltà maschile è determinata da un quoziente intellettivo basso, lo dimostra uno studio

Kanazawa teorizza che gli uomini meno intelligenti non sono in grado di liberare il loro istinto di base, e quindi tradiscono i loro partner.

Le donne, d’altra parte, hanno sempre visto un vantaggio nell’avere accanto un partner, hanno possibilità di fare figli e costruirsi una famiglia. Per le donne conta la qualità e non la quantità come accade nell’uomo medio. I risultati di un altro studio del 2008, pubblicato sulla rivista American Sociological Review, suggeriscono che le persone che dipendono finanziariamente dal loro partner hanno maggiori probabilità di tradire.

L’infedeltà maschile è determinata da un quoziente intellettivo basso, lo dimostra uno studio

Ciò era particolarmente vero per gli uomini che dipendevano dalle donne. D’altra parte, quando sono le donne ad essere i capofamiglia della relazione, hanno minori probabilità di allontanarsi. Quando lo sono gli uomini, e in particolare quando guadagnano più del 70% del reddito familiare, hanno maggiori probabilità di tradire.

Uomini e donne tradiscono per diversi motivi

In un altro recente sondaggio si è scoperto che i motivi per cui gli uomini e le donne tradiscono sono diversi.