Le nostra ossa si indeboliscono col passare degli anni, ecco come mantenerle sane e forti (1 di 3)

Le nostra ossa si indeboliscono col passare degli anni, ecco come mantenerle sane e forti

Ci sono diverse malattie delle ossa, ma una delle più diffuse al Mondo è l’osteoporosi. Si tratta di una condizione di salute che rende le nostra ossa fragili e deboli e secondo uno studio ‘colpisce’ 75 milioni di persone, specialmente negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone. Secondo la Fondazione Internazionale per l’Osteoporosi, questa malattia causa 8.9 milioni di fratture ogni anno, che vuol dire una frattura ogni 3 secondi. Per questo motivo, anche con l’osteoporosi è importante fare la giusta prevenzione.

Le nostra ossa si indeboliscono col passare degli anni, ecco come mantenerle sane e forti

Adottando i giusti accorgimenti nella ‘prima fase’ della nostra vita, possiamo assicurarci che le nostra ossa rimangano in salute e ‘flessibili’ anche fino ai 60 anni. Prima di seguire i nostri consigli, sarebbe anche preferibile parlare con un dottore per capire se le tua ossa sono ‘a posto’ e quindi è necessario solo fare prevenzione per evitare problemi futuri in mancanza di quelli ‘presenti’. Non è un mistero che per mantenere le ossa in salute è importante assumere calcio.

Le nostra ossa si indeboliscono col passare degli anni, ecco come mantenerle sane e forti

Infatti nelle nostre ossa è contenuto il 99.5% del calcio di tutto il corpo. Quindi sembra ovvio che per ‘tenere lontana’ l’osteoporosi è importante assumere abbastanza nutrienti. Gli esperti consigliano che le donne fino fino ai 50 anni dovrebbero assumere almeno 1.000 mg al giorno, mentre dai 51 anni in su 1.200. Discorso simile per gli uomini: fino ai 70 anni la dose consigliata è sempre 1.000 al giorno, oltre i 70 si sale fino a 1.200. Il calcio è contenuto in molti alimenti, su tutti sardine, salmone, semi di soia, tofu, formaggi, latte, mandorle, spinaci e arance.