L’ansia non è una scelta, non puoi dirmi di calmarmi (2 di 3)

L’ansia non è una scelta, non puoi dirmi di calmarmi

E certo, potresti essere in grado di farlo. Ma devi guardare a lungo termine. Il controllo funziona davvero? L’ansia e la paura staranno lontane da te per sempre? Se sei come la maggior parte degli esseri umani, la risposta è un grande “NO”. Ci sono molti modi malsani per fermare l’ansia, ma non esiste un unico modo sano per impedire a chiunque di provare ansia e paura. Potresti chiederti perchè sia ​​così.
In un certo senso, le regole funzionano così: più non lo vuoi, più ne hai.

L’ansia non è una scelta, non puoi dirmi di calmarmi

Quindi, quando cerchi di non pensare ad essere ansioso su un aereo, a una riunione di consiglio, a un appuntamento, a fare qualcosa di nuovo, a una festa, e così via, quel pensiero “Non posso diventare ansioso” è di per sé un pensiero di essere ansioso. Quindi sei di nuovo indietro dove hai iniziato e finisci per diventare più ansioso e spaventato di prima.

E sappiamo anche che tutta l’energia e l’attenzione che vengono riversate nell’affrontare l’ansia sono l’attenzione e l’energia lontane da ciò che ti interessa veramente e dal tipo di persona che desideri diventare.

L’ansia non è una scelta, non puoi dirmi di calmarmi

Ognuno ha risorse limitate in termini di dove mettere l’attenzione e l’energia. Se versi le tue emozioni e le energie nell’ansia, naturalmente non presterai la dovuta attenzione al resto e coinvolgerai altre aree della tua vita. Non c’è vita all’interno di chi combatte una guerra con l’ansia. Toglie così tanta gente dalle loro vite e crea il peggior tipo di dolore, il dolore di una vita non vissuta. Che cosa si può fare?

Decidi, forse per la prima volta, di cambiare la tua relazione con i pensieri che la tua mente ti nutre e ciò che fa il tuo corpo.