L’ansia è un riflesso dell’intelligenza, lo rivela uno studio (2 di 3)

L’ansia è un riflesso dell’intelligenza, lo rivela uno studio

Perché lo stress e l’intelligenza sono correlati?

Tuttavia, la domanda è: perché stress e intelligenza sono correlati? Un video di Science of Us spiega che potrebbero esserci tre possibili spiegazioni per questa associazione apparentemente controintuitiva: psicologica, neurologica ed evolutiva. L’ipotesi psicologica suggerisce che, poiché le persone stressate trascorrono più tempo a pensare, ripensare e ad analizzare le diverse questioni, forse capiscono meglio gli eventi e le idee rispetto ad altre.

L’ansia è un riflesso dell’intelligenza, lo rivela uno studio

L’ipotesi neurologica afferma che le persone che si stressano di più, hanno maggiori quantità di sostanza bianca. In anatomia, la sostanza bianca è data dai fasci di fibre nervose che collegano l’encefalo al midollo spinale. Poiché la sostanza bianca principalmente è una connessione neuronale che funge da condotto tra le diverse regioni del cervello, una proporzione maggiore di essa facilita una comunicazione più rapida tra le varie regioni del cervello e si traduce in una risposta più rapida.

L’ansia è un riflesso dell’intelligenza, lo rivela uno studio

L’ipotesi psicologia ed evolutiva afferma che tutto potrebbe essere dovuto al tempo che queste persone trascorrono a pensare. Le persone ansiose analizzano, riflettono, pensano continuamente e cercano di individuare le cause o le ripercussioni in qualsiasi situazione, anche la più piccola. Sono pensatori abituali e forse questo ripensamento le aiuta a capire meglio le persone e l’ambiente circostante.

Riassumendo, il tuo stress e le tue ansie potrebbero essere solo il riflesso della tua intelligenza che è superiore rispetto a quella degli altri.