La tuta dei sogni finalmente è realtà (2 di 3)

La tuta dei sogni finalmente è realtà

Nella pubblicità in cui l’azienda produttrice descrive le qualità del Ben Bag Onesie vengono mostrate anche persone che lo utilizzano nelle più disparate situazioni, come per esempio durante un’estenuante fila alle poste, una giornata noiosa in ufficio o anche al bar con gli amici…Ma forse se sei una persona a cui importa il giudizio della gente converrebbe tirarlo fuori solamente in ambienti indiscreti. O anche no! Del resto questo pigiama-tuta non è certamente adatto a chi desidera restare inosservato! 

La tuta dei sogni finalmente è realtà

Per chi invece nutre ancora dubbi sull’utilità di questo acquisto, o semplicemente preferisce indumenti più tradizionali per andare a letto, di seguito proveremo a sintetizzare una piccola guida su come scegliere il pigiama perfetto. Sì, perchè a quanto pare questo è stato addirittura un campo di studi di un gruppo di ricercatori americani intenzionati a trovare il materiale perfetto che permettesse sonni tranquilli.

La tuta dei sogni finalmente è realtà

Durante gli esperimenti, i ricercatori hanno fatto indossare a 36 persone pigiami di cotone, poliestere e flanella di lana merino. Lo studio è poi proseguito con il monitoraggio dei valori registrati durante la notte. In particolare è stata misurata la temperatura corporea, la frequenza cardiaca, e l’attività cerebrale.
Incrociando i risultati, è emerso che, mediamente, chi indossa un pigiama in flanella si addormenta più velocemente (12 minuti prima) rispetto a chi indossa altri tessuti.