La risposta della moglie al marito fuggito con sua sorella (2 di 2)

La risposta della moglie al marito fuggito con sua sorella

Che dire poi di tutte quelle volte in cui mi dai per scontato? Sembra quasi che io sia diventato invisibile per te. Settimana scorsa non ti sei nemmeno accorta che mi ero tagliato i baffi, dopo che per mesi mi avevi detto che mi stavano male, hai mangiato in tutta fretta e poi sei scappata di sopra in camera a dormire. Senza nemmeno vedere che quello che c’era in tavola era il tuo piatto preferito. O se l’hai notato, non mi hai ringraziato per avertelo preparato. Non mi dici più che non mi ami, non vuoi più fare l’amore…io non so se mi stai tradendo o se semplicemente non mi ami più, ma vista la situazione ho capito che è finita“.

La risposta della moglie al marito fuggito con sua sorella

La moglie – o per meglio dire, ex – dal canto suo ha risposto così: “Caro ex marito, ammetto che questa tua lettera mi ha cambiato la giornata ma non per i motivi che potrai pensare tu. Mi ero accorta che ti eri tagliato i baffi, ma solo perché ti avevano provocato un’irritazione davvero brutta da vedere, ed ho preferito non dire nulla per non urtare la tua sensibilità. E quando hai parlato del mio piatto preferito devi esserti confuso con quello di mia sorella“.

La risposta della moglie al marito fuggito con sua sorella

A me infatti le crespelle agli spinaci non piacciono affatto, è una delle poche verdure che fatico a mangiare, ma ci ho provato lo stesso perché avevi cucinato tu e non volevo darti un dispiacere. Già avevo capito che qualcosa stesse bollendo in pentola tra te e mia sorella, ma quando ho vinto al Gratta&Vinci due settimane fa ho pensato di licenziarmi dal lavoro e comprare due biglietti per la Jamaica, per provare a rimettere in piedi la nostra relazione lontano da lei. Avremmo potuto vivere di rendita per tutta la vita, ma tant’è, forse hai ragione tu: la nostra storia era già finita da un pezzo. Ti auguro ogni bene. PS non so se te l’ha ancora detto, ma il vero nome di mia sorella Carla in realtà era Carl. Spero che per te non sia un problema. Buona fuga d’amore“.

Scopri altre storie curiose