La prima immagine che vedi può rivelare ciò che il tuo cuore desidera di più (1 di 3)

La prima immagine che vedi può rivelare ciò che il tuo cuore desidera di più

Gli studi hanno dimostrato che diverse persone possono interpretare ciò che vedono in modo diverso a seconda della loro personalità. Gli occhi vedono tutto ma il cervello sceglie ciò che è più importante per te. Quando un umano guarda un oggetto, la luce dall’oggetto entra negli occhi. La luce passa attraverso la cornea, che è una copertura trasparente, quindi attraversa la pupilla che è un cerchio chiaro nella parte colorata dell’occhio chiamata iride.

La prima immagine che vedi può rivelare ciò che il tuo cuore desidera di più

La pupilla diventa più grande (si dilata) quando c’è poca luce e più piccola quando c’è poca luce. La lente focalizza la luce attraverso l’umore acqueo, un liquido chiaro e sulla retina. La retina, nella parte posteriore dell’occhio, contiene milioni di piccoli sensori fotografici che rilevano la luce. Esistono due tipi principali di sensori fotografici: barre e coni. A forma di barre, le barre rilevano ombre e forme e sono necessarie per la visione notturna e periferica (“dall’angolo dell’occhio”).

La prima immagine che vedi può rivelare ciò che il tuo cuore desidera di più

Le barre non sono in grado di rilevare il colore. A forma di coni, sono necessari per vedere i dettagli, vedere nella luce del giorno e vedere i colori. I coni non funzionano bene in condizioni di scarsa luminosità, ad esempio di notte. Coni retinici e coni coprono l’intera retina tranne che in un punto in cui il nervo ottico si collega al cervello. Il nervo ottico trasporta l’informazione ricevuta dalla retina al cervello, dove il cervello la traduce nell’unica immagine che percepiamo, o “vediamo”.