La posizione nella quali dormi con il tuo partner dice molto sulla tua relazione. Ecco le più comuni (1 di 2)

Dormire con il nostro partner non è solamente un momento di relax e riposo, ma soprattutto un momento nel quale si può capire a che punto sia la nostra relazione mediante lo studio della prossemica. Questa posizione ad esempio è nota con il nome di “Luna di miele” perché tipica delle coppie che stanno insieme o si sono sposate da poco, e cercano costantemente l’intimità e la vicinanza più estremi.

Questa posizione è un classico: il cucchiaio è tipica di coppie che possono vantare un rapporto solido, ed è tipica di coloro che stanno insieme da ormai più di un paio d’anni (ma molto la preferiscono anche prima, essendo comunque una posizione molto intima nella quale la donna è tenuta idealmente “al sicuro”).

Anche questa posizione si riscontra molto facilmente nelle giovani coppie, o in quei momenti nei quali una donna ha bisogno di sentirsi amata e confortata tra le braccia del partner. E’ nota con il nome di “Culla della dolcezza” e prevede che lei dorma appoggiando la testa sulla spalla o sul petto di lui, mentre lui la tiene stretta.

Le coppie che stanno insieme da oramai molto tempo smettono progressivamente di ricercare l’intimità tra le lenzuola in maniera abituale, e spesso preferiscono invece crearsi i propri spazi anche all’interno del talamo nuziale. Questa posizione è un buon compromesso tra l’indipendenza di dormire “liberi” e la connessione mantenuta dalle rispettive schiene.