La posizione in cui dorme una coppia può rivelare molto sulla relazione. Come dormi con il partner? (2 di 3)

La posizione in cui dorme una coppia può rivelare molto sulla relazione. Come dormi con il partner?

Nonostante sia molto romantico dormire in questo modo, non è la migliore posizione. Lo stretto contatto fisico non lascia molto spazio alla respirazione e i due partner possono provare dolori muscolari al risveglio a causa della rigidità articolare.

Schiena contro schiena

Dormire schiena contro schiena è una posizione comoda, i due partner sono a contatto ma hanno il proprio spazio. Questa posizione indica un sano equilibrio tra intimità e indipendenza personale nella relazione.

La posizione in cui dorme una coppia può rivelare molto sulla relazione. Come dormi con il partner?

Chi è abituato a dormire in questa posizione si sente a proprio agio e non ha bisogno di troppe rassicurazioni. Questa posizione è molto salutare per la schiena.

Faccia a faccia senza toccarsi

L’assenza di contatto tra i due partner non è sempre un segnale che c’è qualcosa che non va nella relazione. Dormire in questa posizione può indicare che i due partner sono indipendenti, vogliono dormire come vogliono ma non vogliono smettere di guardarsi. Questa posizione indica molta comunicazione tra i due partner, rafforza l’intimità e non provoca conseguenze sulla salute.

La posizione in cui dorme una coppia può rivelare molto sulla relazione. Come dormi con il partner?

Sul petto

Le coppie che scelgono questa posizione sono molto unite, hanno un legame stretto e si amano tanto. Si fidano a vicenda e sono pronte ad affrontare insieme qualsiasi problema. Come il cucchiaio, questa posizione mostra il lato protettivo di uno dei partner. Ma c’è da dire che questa posizione non è molto comoda, nonostante sia romantica. I due partner possono soffrire di intorpidimento o rigidità degli altri, così come soffrire di caldo a causa del contatto stretto.

Dormire su lati diversi del letto

Questa posizione può indicare molta indipendenza e autosufficienza dei partner.