La casa di Barbie esiste: è a Malibù e ci si può dormire (1 di 2)

La casa di Barbie esiste: è a Malibù e ci si può dormire

Praticamente chiunque la conosce. Non è una persona reale ma quando diciamo “Barbie” tutti capiscono di chi stiamo parlando. L’iconica bambola compie 60 anni e per l’occasione la Mattel ha organizzato qualcosa di molto particolare in collaborazione con Airbnb. Dal 20 al 23 ottobre e dal 27 al 29 dello stesso mese, infatti, sarà possibile visitare la villa di Barbie a Malibù, in California.

La casa di Barbie esiste: è a Malibù e ci si può dormire

La villa rosa si può prenotare, per l’appunto, su Airbnb ad un prezzo tutto sommato alla portata di tutti: 55 euro a notte. Chi prenoterà non potrà solo visitare la megavilla colorata delle bambole: avrà anche modo di conoscere l’hairstylist Jen Atkin, la campionessa di scherma Ibtihaj Muhammad (la prima a indossare un hijab alle Olimpiadi), la cuoca Gina Clarke Helm e l’ingegnere aerospaziale Jill Meyers.

La casa di Barbie esiste: è a Malibù e ci si può dormire

La casa è un autentico gioiello situato in una delle zone più turistiche e più sognate dalle persone comuni con la voglia di scoprire l’America dei film: si trova a pochi passi dalla spiaggia di Malibù, ha un arredamento ricco e molto particolare (un mix tra vecchio e nuovo), una vista spettacolare sulla costa californiana e una piscina che si affaccia su Malibù.