La battaglia di Amber contro l’obesità: ha perso 128 kg in un anno (1 di 2)

La battaglia di Amber contro l’obesità: ha perso 128 kg in un anno

Amber, una donna residente negli Stati Uniti è apparsa nella trasmissione televisiva statunitense “Life in 600-pounds” nel 2015, all’epoca pesava 300 kg, riuscì a seguire una dieta impossibile tantè che tutti sono rimasti sorpresi dall’incredibile cambiamento e non hanno risparmiato molto sostegno e incoraggiamento ai suoi sforzi.

Dopo essere dimagrita di 190 kg, la giovane donna ha condiviso le sue informazioni sulla bellezza attraverso i social network. Presto venne apprezzata e diventò popolare come una star.

La battaglia di Amber contro l’obesità: ha perso 128 kg in un anno

Rischiava di morire, ma pian piano sta vincendo la sua battaglia contro l’obesità. Merito di un intervento di chirurgia bariatrica ma sopratutto della sua paura di non vivere a lungo. I medici le avevano avvertita che se non avesse drasticamente perso peso, sarebbe morta probabilmente a soli 30 anni.

Amber non è guarita ma sta molto meglio. “Vedevo nel cibo un buon metodo per combattere lo stress e per alleviare le mie ansie. Mangiando combattevo la tristezza”, ha confidato la ragazza al Daily Mail.

La battaglia di Amber contro l’obesità: ha perso 128 kg in un anno

“Il cibo era un comfort e mi aiutava a nascondermi dalla realtà. Poi, però, guardandomi allo specchio, l’unica conclusione che riuscivo a trarre era quella che il mio corpo non sarebbe mai cambiato. Quando mi muovevo avevo dolori ovunque: mi sentivo in trappola e soprattutto infelice”.

La ragazza, sin dall’età di cinque anni, pesava 72 kg. Uno stato di obesità grave. Il suo peso influenzava anche i rapporti quotidiani e quelli personali, ed era impossibile per lei condurre una vita senza l’ aiuto di qualcuno. La doccia, così come i pasti e i servizi igienici, difficilmente poteva eseguirli da sola senza.

La battaglia di Amber contro l’obesità: ha perso 128 kg in un anno