Italia, il cane non smetteva di abbaiare: dentro il muro una scoperta agghiacciante (1 di 2)

Ascolta questo articolo

I cani sono i migliori amici dell’uomo. Questo è un dato di fatto. Aggiungerei che sono tra i pochi, se non gli unici, a capire il nostro stato psicologico e a starci accanto nei momenti più difficili.

In quanti, al termine di una giornata lavorativa stressante, tornando a casa, veniamo travolti da un vulcano d’energia ed allegria? Il nostro cagnolone scodinzolante e combina guai è sempre pronto, fedelissimo, a risollevarci il morale.

L’amore incondizionato di un cane dei confronti del padrone è dimostrato da tantissimi episodi di cuccioli che vegliano la tomba di colui che si è preso cura di loro per tutta la vita.

E che dire dei cani guida, che sono gli occhi dei non vedenti? Dei cani come pet theraphy, impegnati negli ospedali per strappare un sorrido a chi sta soffrendo, dei cani bagnini, e dei cani soccorritori, addestrati per salvare vite?

L’elenco di tutto quello che un amico a 4 zampe è in grado di regalarci è davvero infinito. Si, regalarci, perché non pretendono nulla in cambio se non il rispetto, quello che molto spesso gli uomini non danno, abbandonandoli per strada, pur di andare in vacanza, maltrattandoli, tenendoli legati o rinchiusi in cellette dell’orrore.