Ipertensione arteriosa: come si riconosce? (3 di 3)

Ipertensione arteriosa: come si riconosce?

L’ipertensione aumenta il rischio di una serie di problemi di salute, tra cui un attacco di cuore.

L’aterosclerosi correlata all’ipertensione può portare a:

Insufficienza cardiaca e attacchi cardiaci
Un aneurisma o un rigonfiamento anormale nella parete di un’arteria che può esplodere, provocando gravi emorragie e, in alcuni casi, la morte
Insufficienza renale
Ictus
Amputazione
Retinopatie ipertensive negli occhi, che possono portare alla cecità

Una regolare analisi della pressione arteriosa può aiutare le persone a evitare le complicazioni più gravi.

Dieta

Alcuni tipi di ipertensione possono essere gestiti attraverso lo stile di vita e le scelte dietetiche, come impegnarsi in attività fisica, ridurre l’uso di alcool e tabacco ed evitare una dieta ricca di sodio.

Ipertensione arteriosa: come si riconosce?

Ridurre la quantità di sale

L’assunzione media di sale è tra 9 grammi (g) e 12 g al giorno nella maggior parte dei paesi del mondo. È utile ridurre l’assunzione a meno di 5 g al giorno, per contribuire a ridurre il rischio di ipertensione e problemi di salute correlati.

Ciò può giovare alle persone con e senza ipertensione, ma quelle con ipertensione ne trarranno maggior beneficio.

Moderare il consumo di alcol

Il consumo moderato o eccessivo di alcool è legato all’aumento della pressione sanguigna e all’aumento del rischio di ictus.

L’American Heart Association (AHA) raccomanda un massimo di due drink al giorno per gli uomini e uno per le donne.

Ipertensione arteriosa: come si riconosce?

Mangiare più frutta e verdura e meno grassi

Si consiglia alle persone che hanno o che sono a rischio di pressione alta di mangiare il meno possibile i grassi saturi.

Si consiglia di consumare:

Alimenti integrali e ricchi di fibre
Una varietà di frutta e verdura
Fagioli, legumi e noci
Pesce ricco di omega 3 due volte a settimana
Oli vegetali non tropicali, ad esempio olio d’oliva
Pollame e pesce senza pelle
Latticini a basso contenuto di grassi

È importante evitare grassi trans, oli vegetali idrogenati, grassi animali e mangiare porzioni di dimensioni moderate.

Scopri altre storie curiose