In coppia, la cosa più importante non è l’amore ma la complicità (1 di 3)

In coppia, la cosa più importante non è l’amore ma la complicità

Il rapporto di coppia deve essere alimentato ogni giorno dell’anno, altrimenti, finisce per appassire e perdere il suo fascino. Cosa fai per mantenere viva la scintilla della tua relazione? Com’è la comunicazione in questo momento? Come stai esprimendo affetto al tuo partner in questo momento? C’è ancora complicità dopo tutti questi anni che state insieme?

Cosa dicono gli studi?

Gli studi dimostrano che le coppie che sono più felici, hanno successo quando hanno grandi dosi di affetto, complicità, comunicazione e vivono il rapporto intimo in modo positivo. Le coppie che

In coppia, la cosa più importante non è l’amore ma la complicità

sono meno complici tra loro, vivono insieme ma difficilmente si prendono cura l’un l’altro e difficilmente esprimono affetto, comunicano negativamente e faticano a far durare la relazione. Mantenere un rapporto sano è un grande compito e richiede molti sforzi, bisogna essere disposti a “lavorare” pesantemente per mantenere l’armonia in coppia.

La complicità si instaura tra due persone, tra una mamma e un figlio, tra due amiche, tra una persona e il suo cane 

In coppia, la cosa più importante non è l’amore ma la complicità

È sopratutto, tra marito e moglie. Sono infinite le occasioni in cui possiamo ritrovare la complicità come occasione per generare benessere, se c’è qualcosa che rende le coppie più unite, oltre all’amore, è la complicità. Scoprire te stesso negli occhi degli altri, sapere come si sente la persona che ami, conoscere il tuo partner senza parlare, o sapere quello che vuoi quando non puoi esprimerlo, ovviamente è qualcosa di molto bello e spettacolare.

Pertanto, in questo post parliamo di una parola che unisce molto due persone: la