Il tuo compagno ti sta tradendo? Mantieni la calma: ecco cosa devi fare (1 di 3)

Il tuo compagno ti sta tradendo? Mantieni la calma: ecco cosa devi fare

Un tradimento può essere una scoperta davvero massacrante, sotto molteplici punti di vista. Quando si viene traditi è come se qualcuno avesse violato il proprio intimo, la sensazione di vedere la nostra fiducia calpestata è davvero orribile. Quando poi la persona che ci ha traditi è anche quella che amiamo, allora le nostre emozioni negative possono davvero risultare soverchianti e prendere il controllo sulle nostre stesse azioni. Ma questa è la cosa più sbagliata da fare, poiché reagendo d’istinto rischieremmo di perdere totalmente il controllo della situazione.

Il tuo compagno ti sta tradendo? Mantieni la calma: ecco cosa devi fare

D’altronde le cronache sono piene di situazioni nelle quali, proprio a causa di un tradimento (o presunto tale), sono emersi scenari a dir poco drammatici. Se volete davvero uscirne senza perdere voi stessi, la prima cosa è non fare assolutamente nulla: non prendere il telefono, non gli scrivere, non dirlo a tua madre o al tuo migliore amico, rimani lì dove sei. Accogli le sensazioni e le emozioni che stanno scaturendo, la rabbia, la frustrazione, l’angoscia, lo smarrimento, lasciale fluire e trova il modo di sfogarle senza nuocere ad altri.

Il tuo compagno ti sta tradendo? Mantieni la calma: ecco cosa devi fare

E’ importante non sopprimere queste emozioni poiché possono logorarci in maniera drastica dall’interno, ma è altrettanto importante non compiere gesti avventati per non finire nei guai. La seconda cosa da ricordare è: non colpevolizzarti. Quando si tradisce i motivi possono essere molti, nella maggior parte dei casi si tratta di un forte calo d’interesse nei confronti del proprio partner controbilanciato, dall’altra parte, da un flirt che ha catturato l’attenzione del fedifrago. Avevate dei problemi? Probabile. Era colpa di entarambi? Forse sì. Ma scegliere di tradire anziché risolverli in altro modo è stata una decisione esclusivamente sua.