Il rosmarino è l’alleato numero uno della nostra memoria (1 di 2)

Il rosmarino è l’alleato numero uno della nostra memoria

Molte piante che crescono in natura hanno effetti benefici sulla nostra salute. Oggi vi parleremo di una in particolare che potrebbe sorprendere molti, che non ne conoscono i benefici. Il rosmarino, infatti, migliora la memoria di noi esseri umani. Come? Semplicissimo, basta annusarlo. Questa pratica era già conosciuta dagli antichi Greci, che indossavano una colonna di rosmarino nei giorni dei loro esami.

Il rosmarino è l’alleato numero uno della nostra memoria

Gli effetti benefici del rosmarino sono già conosciuti anche alle persone che praticano l’Aromaterapia. Allo stesso tempo una persona che conosceva bene l’aiuto alla memoria del rosmarino era William Shakespeare, che in un passaggio del suo Amleto lo cita, sempre in relazione all’aiuto che dà alla nostra memoria. Insomma vecchie conoscenze confermate da studi nuovi.

Il rosmarino è l’alleato numero uno della nostra memoria

Nel 2013, infatti, è arrivata la conferma scientifica. Uno studio presentato dalla Società Britannica della Psicologia e condotto dal professore Mark Moss e dalla collega Jemma McCredy ha confermato che annusare rosmarino può migliorare la memoria fino al 15% e in generale dare una mano alle prestazioni cognitive degli esseri umani. 

CONTINUA NELLA PAGINA SUCCESSIVA