I lati del loro carattere che le persone empatiche nascondono sempre agli altri. (1 di 2)

I lati del loro carattere che le persone empatiche nascondono sempre agli altri.

Le persone empatiche sono uniche in tanti modi diversi. Innanzitutto sono ESTREMAMENTE sensibili all’energia umana e alle emozioni in generale. Infatti tendono ad assorbire gli elementi appena citati. Questo può essere sia positivo che negativo, specie se si trovano in compagnia di persone… negative.

Bisogna trattarli con attenzione. Loro ci sono sempre quando gli altri hanno un problema. E’ quasi inspiegabile ma semplicemente lo CAPISCONO quando qualcosa non va a livello emotivo tra i loro amici/amanti. Mentre quando si tratta dei loro problemi, sono molto riluttanti a parlare.

I lati del loro carattere che le persone empatiche nascondono sempre agli altri.

Un(a) empatico/a è un ‘guaritore nato’, è come se la sua missione nella vita fosse quella di mostrarsi forte davanti agli altri. Odiano sentirsi ‘d’intralncio’ con le altre persone, ecco perché ‘nascondono’ le proprie emozioni. E soprattutto nascondono il fatto di essere ipersensibili.

Magari non te ne accorgi subito, ma se stai trascorrendo una brutta giornata e hai una persona empatica vicino/a a te, anche lui/lei si sentirà un po’ giù. Il motivo labbiamo già spiegato: tendono ad assorbire le energie (sia positive che negative) degli altri. Ma stai pur certo/a che non te lo dirà chiaramente.

I lati del loro carattere che le persone empatiche nascondono sempre agli altri.

Le persone empatiche sono bravissime a leggere gli altri. Riescono facilmente a vedere il volto dietro alla maschera e leggerne le vere intenzioni. Perciò sono bravissime anche quando si tratta di ‘scovare’ una bugia. E può anche capitare che non ne parlino. Semplicemente se ne ricorderanno. A lungo.

Inoltre amano trovarsi all’aria aperta, specialmente immersi nella natura e sfruttano ogni buona occasione per farsi una passeggiata nel verde. Lo fanno perché questa attività li fa stare a contatto con la natura, che per loro è una ricarica di ‘energia positiva’.