Ho smesso di fumare e bere ed ecco come è cambiata la mia vita (2 di 3)

Ho smesso di fumare e bere ed ecco come è cambiata la mia vita

Aveva comprato una bottiglia di Coca Cola e aveva acceso la tv per guardare la sua serie tv preferita. Quando fumava, faceva delle pause ogni 30 minuti per andare a fumare, da quando aveva smesso, andava in cucina per mangiare qualcosa di sano. Queste nuove abitudini, inizialmente non l’avevano aiutata: un’ora dopo voleva fumare così tanto che, per non farlo, andava a dormire.

Una domenica, si era svegliata con un brutto raffreddore, così forte che non riusciva nemmeno a pensare al cibo figuriamoci alle sigarette.

La sua prima vera settimana senza nicotina

Il lunedì si sentiva meglio, ma la dipendenza continuava a ricordarle del suo desiderio di fumare perché era troppo difficile combatterlo.

Ho smesso di fumare e bere ed ecco come è cambiata la mia vita

Irina ha pensato di sostituire le sigarette acquistando una sigaretta elettronica. Il martedì, il liquido della sigaretta elettronica era già finito ed aveva deciso di acquistarne altro nonostante il suo effetto era completamente diverso dalla sigaretta.

Per motivare se stessa, aveva pensato di creare un elenco dei Pro e dei Contro. Non ce la faceva più, addirittura una sera aveva sognato di fumare. Nonostante il fatto che alla fine della settimana stava attraversando un periodo difficile, non usciva e non comunicava con nessuno, riteneva che la prima settimana senza sigarette potesse essere un successo.

Ho smesso di fumare e bere ed ecco come è cambiata la mia vita

Il primo mese

La seconda settimana Irina, per la forte astinenza, odorava il fumo delle sigarette dai suoi vicini. Una volta, l’odore del fumo aveva iniziato a farle venire la nausea. Durante la quarta settimana, Irina doveva andare in vacanza ed è stata molto difficile per lei. Aveva più compagnia, tra i suoi amici c’erano dei fumatori e ogni 5 minuti volevamo fumare, lei ogni volta sentiva il desiderio di fumare con loro ma l’unica cosa che l’aveva fermata erano i risultati che aveva raggiunto.

La cosa bella è che al mattino era l’unica persona che non tossica e non aveva postumi dopo una sbornia, così Irina aveva continuato andare un elenco di cose da fare durante la vacanza.