Fame nervosa addio: 5 strategie per gestirla al meglio (3 di 3)

Fame nervosa addio: 5 strategie per gestirla al meglio

La fame o il desiderio di cibo emotivo può essere definita come un impulso irrazionale di mangiare, lasciarsi trasportare dalla tentazione di mangiare i cibi più calorici. Non solo lo stress può portare a un senso di appetito incontrollato, come già spiegato sopra. Le diete a basso contenuto di calorie o troppo ricche di carboidrati, possono causare squilibri nei livelli di zucchero nel sangue. Come evitare la fame emotiva ? Ti sveliamo 5 modi:

Bere invece di mangiare

Se la fame ti assale improvvisamente conta fino a 10 prima di lasciarti tentare.

Fame nervosa addio: 5 strategie per gestirla al meglio

Prova a bere acqua (con zero calorie), una tazza di tè o un bicchiere di succo di frutta. Bere di più non solo aiuta ad idratarti ma ti fa anche sentire sazio.

Dispensa intelligente

Se riempiamo la nostra dispensa con prodotti calorici, sarà molto più difficile controllare la linea. Acquista cibo sano e solo alimenti di cui hai veramente bisogno. Per contrastare l’appetito tra i pasti, è meglio prendere un frutto naturale, ad esempio una mela.

Pasti sani e regolari

Seguire una dieta sana e non saltare alcun cibo è il modo migliore per controllare gli improvvisi attacchi di fame.

Fame nervosa addio: 5 strategie per gestirla al meglio

Segui una dieta in cui prevalgono alimenti come frutta e verdura. Devi preparare 5 pasti al giorno, tre pasti principali (colazione, pranzo e cena) e due spuntini.

Snack più sani

Gli spuntini sono il modo migliore per evitare i morsi della fame, ma dovrebbero essere sani, quindi è meglio per evitare cibi salati o troppo calorici. Puoi fare uno spuntino con verdure o frutta, yogurt scremati o una manciata di mandorle.

Diario di dieta

Scrivere un diario delle nostre abitudini alimentari è il modo migliore per rilevare gli errori o gli eccessi che stiamo commettendo. È importante notare le ore in cui non si mangia e se in quel momento ti senti stressato o non provi senso di fame.

Scopri altre storie curiose