Ecco uno zoo al contrario: le persone sono in gabbia e gli animali sono liberi (1 di 2)

Molti di noi hanno ricordi meravigliosi legati alla visita di uno zoo nella nostra infanzia o adolescenza, un’esperienza che segna del profondo dell’animo chiunque, senza alcuna eccezione. Splendidi uccelli, affascinanti erbivori e temibili predatori che avremmo visto solo in TV posoono essere visti nella vita reale e ad una distanza anche molto ravvicinata. Tuttavia, alcune persone vogliono di più che vedere gli animali da una distanza di sicurezza. Vogliono vivere un vero e proprio brivido, venendo quasi a diretto contatto con gli animali, specialmente se si tratta di predatori potenzialmente letali come leoni o giaguari.

Ecco uno zoo al contrario: le persone sono in gabbia e gli animali sono liberi

A Rancagua, in Cile, è stato recentemente inaugurato e aperto al pubblico il primo zoo del suo genere in tutta l’ America Latina. Si chiama Safari Lion Zoo, e non sono gli animali che sono in gabbia bensì i visitatori. L’idea di uno zoo così strano è che le persone hanno la possibilità di vedere gli animali nel loro habitat naturale. Posso infatti muoversi liberamente all’interno della riseva, mentre i visitatori sono scortati all’interno di un’apposita gabbia per essere sicuri di non rimanere vittime di un attacco da parte dei predatori che vagano in totale libertà.

Ecco uno zoo al contrario: le persone sono in gabbia e gli animali sono liberi

Tutti i visitatori possono in questo modod trovarsi a una distanza di sicurezza dai leoni e fare un giro intorno alla riserva su un autobus all’interno di una solida gabbia metallica. Questa gabbia è l’unico ostacolo tra gli animali e i visitatori curiosi. Questa idea ha riscosso sin dal principio un grandissimo successo, poiché permette di vivere un’esperienza davvero fuori del comune. Non si tratta infatti di una semplice visita allo zoo, ma di una vera e propria avventura sull’esempio dei più bei safari tipici del continente africano.