Ecco quali muscoli utilizziamo durante lo stretching (1 di 2)

Ecco quali muscoli utilizziamo durante lo stretching

Allungare i muscoli è molto importante per mantenerli flessibili e meno inclini a ferirsi se si è fatto un allenamento o semplicemente si è stati seduti sul divano. In entrambi i casi lo stretching rende i muscoli meno vulnerabili ad essere feriti e puoinintraprendere le attività quotidiane richieste da loro più facilmente.

Di seguito sono riportati alcuni esercizi di questo tipo sviluppati da un fitness trainer spagnolo che ti aiuteranno a concentrarti su particolari gruppi muscolari e a tenerli in forma.

Ecco quali muscoli utilizziamo durante lo stretching

Muscoli anteriori del collo

I muscoli sternocleidomastoidi sono coinvolti nella parte anteriore quando si estende il collo guardando verso l’alto. Metti le mani sui fianchi e inizia con attenzione a piegare la testa all’indietro e per renderlo più intenso puoi spingere delicatamente la fronte.

Muscoli laterali del collo

Il muscolo sternocleidomastoideo e il trapezio superiore sono i due gruppi muscolari coinvolti quando si estende il collo da un lato. Prendi una posizione seduta e raddrizza la schiena e con l’aiuto della mano piega la testa a sinistra. Ripeti l’esercizio per l’altro lato dei muscoli piegando nella direzione opposta.

Ecco quali muscoli utilizziamo durante lo stretching

Stretching dai lati

Questo è anche noto come una posa infantile e i muscoli coinvolti sono i tuoi dorsali. Per eseguire questa tecnica, abbassa tutti e quattro e inizia ad allungare il tuo corpo spingendo i fianchi all’indietro e allungando le braccia verso l’esterno. L’obiettivo dovrebbe essere quello di toccare il pavimento con la tua fronte.

Posa del cammello

I muscoli obliqui esterni addominali e addominali sono coinvolti in questo esercizio.