Ecco la storia del marito geloso (2 di 3)

Ascolta questo articolo

Il giorno dopo, il marito decide di tornare a casa senza alcun preavviso, trova suo figlio da solo e gli chiede “Figlio caro, dov’è la mamma?”

Figlio: non lo so, è uscita con il frullatore … .. Oddio … ..

Il terzo giorno dunque si è verificata una sorpresa che ha letteralmente sconvolto sia il marito che il povero figlio. Evidentemente la richiesta fatta dal marito per verificare la fedeltà della moglie si è rivelata essere totalmente inadeguata. Alla donna adultera è infatti bastato portare con sé il frullatore per sfuggire alle gelosie dell’uomo.

Ecco la storia del marito geloso

Questa barzelletta vi avrà sicuramente strappato una bella risata. Non bisogna comunque sottovalutare l’aspetto morale di questa storia. Qualsiasi sentimento o emozione, qualora portato all’eccesso non produce nulla di buono in una qualsiasi relazione umana. A maggior ragione in un rapporto tanto importante e complicato come un matrimonio.

Tutti i mariti e le mogli gelose dovrebbero quindi fare molta attenzione a non eccedere con la gelosia. Gli effetti sulla stabilità e solidità dell’intero rapporto potrebbero essere davvero devastanti. Una qualsiasi relazione di coppia ha bisogno di poggiare su solide basi in cui assume un ruolo cruciale la fiducia reciproca.

Ecco la storia del marito geloso

L’esistenza di un essere umano è nello stesso tempo semplice e complessa. Per questi ultimi aspetti la responsabilità è quasi tutta nostra, perché spesso ci preoccupiamo delle cose e dei fatti che molto probabilmente non si verificheranno mai, ma ci fanno male o semplicemente li interpretiamo in modo negativo ed errato.

Le barzellette costituiscono invece l’altro lato  della medaglia. In altre parole, ci mostrano il lato buffo della vita, dei fatti e delle congiunture che si presentano concretamente tutti i giorni. Non bisogna dunque mai sottovalutare il potere che le barzellette hanno sulla nostra esistenza.