Ecco come mantenere il fegato in salute (2 di 2)

Ascolta questo articolo

La bile è una sostanza digestiva prodotta dal fegato, ma nelle persone con cirrosi biliare primaria (una malattia autoimmune del fegato che causa il collasso del dotto biliare), la bile può accumularsi e causare sintomi evidenti, come il prurito. (Il tuo prurito potrebbe anche essere dovuto a Eczema.)

La fatica persistente e cronica è quasi sempre un segno che qualcosa non sta funzionando nella maniera giusta all’interno del tuo corpo. Una patologia al  fegato può causare anche questo. Non bisogna mai sottovalutare il senso di stanchezza e spossatezza diffuso, specialmente se non è giustificato da intensa attività mentale o fisica.

Ecco come mantenere il fegato in salute

Essere sovrappeso o obesi colpisce più di come ti possa sembrare guardandoti semplicemente allo specchio la mattina. La steatosi epatica non alcolica è in aumento, soprattutto nelle persone tra i 40 e i 50 anni. Ciò significa in poche parole che il grasso si è accumulato attorno all’organo. A volte, questo porta alla cirrosi, che è la cicatrizzazione del fegato. Una patologia che continua ancora oggi ad essere causa di morte prematura di moltissime persone in tutto il mondo. Le abitudini alimentari sono estremamente impattanti al riguardo.

Ecco come mantenere il fegato in salute

La buona notizia è che puoi gestire o modificare i fattori che aumentano il rischio di sviluppare la malattia, come l’obesità, il colesterolo alto e il diabete. Semplicemente conducendo uno stile di vita sano e senza eccessi, è infatti molto semplice prevenire le malattie legate al fegato. L’alimentazione e l’attività fisica su base quotidiana costituiscono naturalmente i due pilastri fondamentali in tal senso. Aiutano moltissimo il fegato a svolgere le proprie funzioni nel miglior modo possibile, evitando qualsiasi tipo di sovraccarico. Tutto ciò, può davvero fare la differenza nel lungo periodo.

Scopri altre storie curiose