Ecco come abituare il nostro cervello ad addormentarsi in pochi minuti (1 di 2)

Ecco come abituare il nostro cervello ad addormentarsi in pochi minuti

Dormire è un’attività indispensabile per il nostro organismo, poiché proprio durante il sonno avvengono quelle catene di miracoli naturali che ci permettono di risvegliarci nuovamente attivi e pronti ad affrontare una nuova, dura giornata. Durante questo periodo infatti non è soltanto il cervello a riposarsi, ma anche i nostri polmoni vengono riparati così come le vene e gli altri organi interni, inoltre il corpo può finalmente rilassarsi ed attivare per l’appunto tutti quei processi di omeostasi che sono indispensabili per ristabilire l’equilibrio.

Ecco come abituare il nostro cervello ad addormentarsi in pochi minuti

Non a caso la privazione del sonno può avere effetti devastanti sul corpo e sulla mente di una persona, fino ad arrivare addirittura alla morte per sfinimento, uno dei trapassi più terribili ed agonizzanti che possano essere sperimentati. Purtroppo però, anche senza dover raggiungere estremi di questo genere, sono in molti oggi a sperimentare disturbi del sonno. La maggior parte dei casi d’insonnia va imputata al pessimo stile di vita che abbiamo assunto, nel quale lo stress la fa da padrone e che ci porta a non permetterci di rilassarsi neanche la sera sotto le lenzuola.

Ecco come abituare il nostro cervello ad addormentarsi in pochi minuti

Se siete tra coloro che soffrono d’insonnia, potreste provare un metodo alternativo e del tutto naturale per riuscire a riguadagnare le belle ore di sonno che potevate godervi un tempo: tutto quello che vi servirà è il saper…contare! Questo metodo è stato ribattezzato “4-7-8” dal suo ideatore, il medico statunitense Andrew Weil, laureatosi ad Harvard e fondatore del Centro di medicina integrativa della University of Arizona. Weil è un grande esperto di medicina alternativa, avendo fatto dell’omeostati un principio base delle sue terapie.