Ecco alcuni sintomi dell’HIV (1 di 2)

Ecco alcuni sintomi dell’HIV

Una persona su cinque con l’ HIV non sa di averlo, motivo per cui è così importante sottoporsi a appositi test, soprattutto se si ha rapporti sessuali non protetti con più di un partner o si usano droghe per via endovenosa. Entro un mese o due da quando l’HIV entra nel corpo, dal 40% al 90% delle persone avverte sintomi simili a quelli noti come sindrome retrovirale acuta (ARS). Ma a volte i sintomi dell’HIV non compaiono per anni, a volte anche dopo un decennio. Qui di seguito vi riportiamo alcuni segni che indicano la positività all’HIV.

Ecco alcuni sintomi dell’HIV

1. Herpes genitaleL’herpes labiale (herpes orale) e l’herpes genitale possono essere un segno sia di ARS che di infezione da HIV in stadio avanzato. E avere l’herpes può anche essere un fattore di rischio per contrarre l’HIV. Questo perché l’herpes genitale può causare ulcere che rendono più facile per l’HIV entrare nel corpo durante il rapporto sessuale. E le persone che hanno l’HIV tendono ad avere focolai di herpes più gravi perché l’HIV indebolisce in maniera molto forte il sistema immunitario. Prestate dunque molta attenzione a questo sintomo.

Ecco alcuni sintomi dell’HIV

2. Mal di gola e mal di testa

Come con altri sintomi, mal di gola e mal di testa spesso possono essere intepretati come ARS solo nel contesto dell’HIV, dice il Dr. Horberg. Se ti sei esposta di recente a comportamenti ad alto rischio, un test dell’ HIV è una buona idea. Fai il test per il tuo bene e per gli altri: l’HIV è più contagioso nella fase più precoce. Ricorda che il corpo non ha prodotto anticorpi contro l’HIV, quindi un test degli anticorpi potrebbe non individuarlo. (Possono essere necessarie alcune settimane o alcuni mesi affinché gli anticorpi dell’HIV siano mostrati in un esame del sangue). Indaga quindi altre opzioni di test come quella che rileva l’RNA virale, in genere entro nove giorni dall’infezione.