Ecco 5 ragioni psicologiche per le quali gli uomini tradiscono (1 di 2)

Ecco 5 ragioni psicologiche per le quali gli uomini tradiscono

Le relazioni amorose sono una delle cose più belle che possano esistere al mondo, se non le più belle in assoluto in determinati casi. Certo, quantomeno finché l’amore dura! A volte però la relazione continua, nonostante tutto. Come ben sappiamo, non sempre quando le cose vanno male allora ci si separa, anzi molto spesso si finisce con il rimanere insieme: talvolta tentando in ogni modo di ovviare alla situazione, talvolta invece limitandosi a non fare nulla in attesa della fine. Ci sono molti motivi che possono spingere le persone a voler stare insieme, ma cosa spinge gli uomini a tradire?

Ecco 5 ragioni psicologiche per le quali gli uomini tradiscono

Il primo dei motivi più diffusi che spingono un uomo a tradire è anche uno dei più semplici ed elementari: è un bugiardo. Chiaro e tondo, senza dover complicare nulla, si tratta di persone che con ogni probabilità sapevano sin dall’inizio che quella relazione non sarebbe durata, ma in quel momento a loro faceva comodo farvi credere che ci potesse essere una possibilità futura (che loro non hanno mai realmente valutato). Si tratta di persone che staranno con voi finché gli farà comodo, e vi lasceranno senza tante storie quando non avranno più voglia di giocare.

Ecco 5 ragioni psicologiche per le quali gli uomini tradiscono

La seconda caratteristica che spinge gli uomini a tradire è l’insicurezza, una vera e propria piaga per le relazioni di tutto il mondo e di tutte le età perché è proprio dalla mancanza di autostima e di fiducia (sia in sé stessi che nel proprio partner) che iniziano molte delle maggiori problematiche. Molto spesso però queste persone tradiscono proprio per dimostrare a loro stesse che possono essere ancora “attraenti e sexy” anche se non si sentono affatto così. Molto spesso sono proprio coloro che si aspettano la fine della relazione poiché non ritengono di essere abbastanza per il partner.