Come sturare il lavandino in modo naturale. Una tecnica che il vostro idraulico non vi svelerà mai! (2 di 2)

Non vi resta che tappare il lavandino ed aprire l’acqua calda ed aggiungere anche un litro di aceto di vino, esattamente quello che trovate al supermercato e che è ottimo per condire le vostre insalate. Per questa operazione comprate ovviamente quello che costa di meno, anche uno del discount va benissimo. Non occorre comprane uno di particolare qualità.

Dopo aver versato l’aceto nelle vasche del lavandino, togliete il tappo facendo attenzione a non bruciarvi con l’acqua bollente che avevate raccolto e in pochissimi secondi il vostro lavandino sarà libero dall’ingorgo.

Potrete ripetere questa operazione periodicamente anche come prevenzione per mantenere gli scarichi sempre ben puliti ed evitare che residui di cibo maleodoranti possano compromettere la funzionalità dello scarico.

Ancora una volta la dimostrazione di quanto basta davvero molto poco per risolvere i piccoli e grandi problemi di casa e che a volte è sufficiente ricorrere a quello che abbiamo già in casa e non spendere tanti soldi in costosi prodotti chimici.

Scopri altre storie curiose