Come eliminare l’acido urico dal corpo e ridurre gotta e dolori articolari in modo naturale (1 di 2)

Come eliminare l’acido urico dal corpo e ridurre gotta e dolori articolari in modo naturale

Capita spesso di avere qualche piccolo problema di salute e di ricorrere immediatamente ai farmaci senza valutare nemmeno per un secondo la possibilità di trattare quei sintomi in modo del tutto naturale.

Fermo restando che è sempre meglio consultare un medico prima di assumere dei farmaci e che le cure fai-da-te sono sempre le più dannose, esistono dei rimedi naturali che potrebbero risolvere nella maggior parte dei casi il fastidio di cui soffriamo.

Sono in molti, ad esempio, a soffrire di gotta, di dolori articolari ed altri disturbi legati a degli alti livelli di acido urico nel sangue.

Come eliminare l’acido urico dal corpo e ridurre gotta e dolori articolari in modo naturale

L’acido urico altro non è che una sostanza chimica derivante dalla decomposizione delle purine presenti in alcuni alimenti fra cui acciughe, sarde e aringhe.

Come appena accennato, se i livelli di acido urico nel sangue superano i valori normali può costituire un problema e dare vita a sintomi molto fastidiosi.

In genere l’acido urico viene filtrato dai reni ed eliminato dal nostro corpo naturalmente attraverso l’urina oltre ad una piccola percentuale eliminata invece attraverso le feci.

Come eliminare l’acido urico dal corpo e ridurre gotta e dolori articolari in modo naturale

Se però l’acido urico nel sangue è talmente elevato da rendere difficile lo smaltimento attraverso gli organi preposti questo si accumula nelle articolazioni e nei tendini ed in alcuni organi come i reni.

Esistono svariati rimedi naturali per riuscire ad eliminare l’acido urico dal corpo e di conseguenza ridurre la gotta e gli eventuali dolori articolari.

Si tratta di metodi atti a introdurre nel corpo delle sostanze che permettano di riequilibrare il pH dell’organismo. L’aceto di sidro di mele è sicuramente uno degli alimenti più indicati per risolvere questo problema.